Notizie Raccontiamo la cronaca bianca, rilanciando anche le notizie degli enti territoriali, Comune, Città Metropolitana, Regione, Camera di Commercio, Unione Industriale.

Ricca ed eterogenea la sezione sport, raccontiamo le partite della Juve, del Toro con la cronaca, le pagelle e le voci. Ci occupiamo del tennis e degli altri sport. Ricca la sezione interviste, dove si alternano i personaggi politici ed istituzionali più importanti del territorio. Ed infine tantissimi video con contributi di vip e persone della porta accanto che raccontano esperienze vissute in città e sul territorio regionale.

News

Informazioni in tempo reale: notizie per data

Attualità Le Utopie Realiste della quarta edizione di Biennale Tecnologia

Le Utopie Realiste della quarta edizione di Biennale Tecnologia

Sono 160 gli appuntamenti organizzati dal Politecnico dal 18 al 21 aprile


Torna a Torino per la sua quarta edizione Biennale Tecnologia manifestazione culturale organizzata dal Politecnico di Torino e dedicata a esplorare il rapporto tra tecnologia e società per la prima volta nel periodo primaverile da giovedì 18 con pre inaugurazione mercoledì 17 a domenica 21 aprile. Il titolo scelto per questa edizione è Utopie Realiste tema complesso e attuale che vuole immaginare il futuro in forma utopica trasformando l’idea in progettualità. Biennale Tecnologia invita un pubblico di ogni età a gettare lo sguardo verso prospettive future visionarie e concrete allo stesso tempo per immaginare insieme nuovi mondi possibili. I 160 appuntamenti offriranno al pubblico la possibilità di prendere parte gratuitamente a lezioni dibattiti incontri mostre e spettacoli per riflettere sui temi più attuali nel dibattito contemporaneo come energia sostenibilità rischi ambientali intelligenza artificiale sviluppo economico lavoro oltre ad analizzare più nel dettaglio la storia e l’evoluzione della tecnologia anche nelle altre culture e ancora guerra e pace mobilità salute nuovi modelli di sviluppo e nuove frontiere. Un ricco programma con l obiettivo di colmare il divario tra le scienze tecnologiche e le scienze umane nella forte convinzione del binomio che diventa motto della manifestazione: Tecnologia e è umanità . Una notte a Biennale Tecnologia: la festa di apertura. Tra le novità di questa edizione la serata organizzata da Club Silencio: l’ormai classico format Una notte al museo sarà declinato secondo il tema dell’edizione Utopie realiste negli spazi del Politecnico mercoledì 17 aprile dalle 19 alle 24 attraverso un percorso espositivo e interattivo dedicato all’Intelligenza Artificiale tra effetti sonori e visivi. Gli ospiti potranno muoversi liberamente tra i gironi di un universo tecnologico attraverso un itinerario dantesco tra distopia utopia e realtà. Ingresso gratuito con accredito online obbligatorio su www.clubsilencio.it. La lectio magistralis. Sarà Telmo Pievani professore di Filosofia delle Scienze Biologiche all’Università di Padova e garante di Biennale Tecnologia a tenere la lezione di inaugurazione giovedì 18 aprile alle 18 Aula Magna del Politecnico di Torino dal titolo Il principio del castoro. A introdurre la lectio magistralis il curatore di Biennale Tecnologia Juan Carlos De Martin seguirà un dialogo tra Pievani e Andrea Malaguti direttore de La Stampa .

 11 aprile, 2024
Attualità A Torino torna il Lovers Film Fest dedicato alle tematiche LGBTQI+

A Torino torna il Lovers Film Fest dedicato alle tematiche LGBTQI+

Grande attesa per Ruper Everett insignito del Premio Stella della Mole il 17 aprile


A Torino dal 16 al 21 aprile presso il Cinema Massimo la multisala del Museo Nazionale del Cinema va in scena la 39 edizione del Lovers Film Festival il più antico festival italiano sui temi LGBTQI lesbici gay bisessuali trans queer e intersessuali diretto da Vladimir Luxuria e fondato da Giovanni Minerba e Ottavio Mai che prosegue il percorso triennale che lo porterà a festeggiare l’anno prossimo il suo quarantesimo anniversario. Tanti gli ospiti attesi e gli omaggi. Eccoli: La manifestazione come ogni anno può contare su un ricco parterre di ospiti cfr. focus Ospiti e Programma . A inaugurare il festival martedì sera alle 18 30 in Mole Antonelliana la madrina 2024 Maria Grazia Cucinotta protagonista di un talk con Vladimir Luxuria. Entrambe sempre nel giorno di debutto del Festival ma al Cinema Massimo saranno protagoniste della serata prima del film di apertura. Ospite al Cinema Massimo anche la presidente di Arcigay nazionale Natascia Maesi. Mercoledì 17 dopo il conferimento del Premio Stella della Mole a Rupert Everett alle 15 in Mole Antonelliana alle 17 al Cinema Massimo in sala Rondolino Angelo Perrone che gestisce uno dei più noti uffici stampa e management e che ha lavorato con Raffaella Carrà Stefano Accorsi Monica Bellucci Kim Rossi Stuart e molti altri dialogherà con Vladimir Luxuria. Alle 19.30 in sala Cabiria intratterrà il pubblico lo scrittore attore speaker radiofonico conduttore e attivista Guglielmo Scilla primo Digital Creator italiano divenuto portavoce della generazione Millennial. Il 18 tornerà in sala come nella giornata precedente Rupert Everett questa volta a introdurre Another Country sala Rondolino alle 17 . Saranno ospiti della giornata anche il direttore del TFF Giulio Base che introdurrà la proiezione di Reflections In A Golden Eye sala Soldati alle 17.15 e l’attrice comica Annagaia Marchioro nota anche per le sue partecipazioni televisive alla Tv delle ragazze e a Propaganda live protagonista di uno sketch in sala Cabiria alle 19.30. Il giorno successivo alle 17.15 in sala Soldati con ingresso libero l’appuntamento Lovers goes Europride con l’attivista greca Fenia Kirkmali Europride Salonicco 2024 e con Mario Colamarino presidente Circolo Cultura Omosessuale Mario Mieli e portavoce del Roma Pride sarà l’occasione per fare il punto sulla candidatura di Torino a ospitare l’Europride 2027. L’ospite della serata in sala Cabiria alle 19.30 sarà Paolo Camilli attore comedian e content creator che ha affrontato temi quali la polemica sul gender l intolleranza la discriminazione sessuale il razzismo e l hate speech. Il 20 sarà la giornata dell’ospite musicale che quest’anno sarà la rapper BigMama tra le novità più talentuose del panorama musicale italiano reduce dal recente successo al Festival di Sanremo sala Cabiria alle 20 .

 10 aprile, 2024
Attualità La bella Maria Grazia Cucinotta madrina del prossimo Lovers Film Festival

La bella Maria Grazia Cucinotta madrina del prossimo Lovers Film Festival

Produttrice e regista di fama internazionale è da sempre vicina alla comunità LGBTQI+


Prosegue il conto alla rovescia del Lovers Film Festival che inaugurerà martedì 16 aprile al Cinema Massimo Il più antico festival italiano sui temi LGBTQI lesbici gay bisessuali trans queer e intersessuali diretto da Vladimir Luxuria e fondato da Giovanni Minerba e Ottavio Mai annuncia che la madrina della trentanovesima edizione sarà Maria Grazia Cucinotta. Attrice produttrice e regista di fama internazionale è da sempre vicina alla comunità LGBTQI e molto impegnata in ambito sociale è ambasciatrice nel mondo del World Food Programme. Anche quest’anno come l’anno scorso ho voluto come madrina una persona amica. Una persona che ci è sempre stata vicina anche in momenti storici in cui non era così facile metterci la faccia appoggiando e sostenendo le nostre battaglie e le nostre rivendicazioni. Penso al 2000 quando ci fu il World Pride a Roma in concomitanza con il Giubileo: non era facile trovare persone dello spettacolo che volessero schierarsi per timori di ripercussioni sulla propria carriera. Lei scelse invece di stare dalla nostra parte e di partecipare all’inaugurazione e al taglio del nastro del World Pride. Da allora si è sempre spesa e la posso definire un’artista militante. Lei ha anche fortemente voluto e prodotto il film Viola di Mare che affronta il tema transgender e dell’identità di genere. Sono davvero felice che abbia aderito entusiasticamente al nostro invito dichiara Vladimir Luxuria direttrice artistica del Lovers Film Festival.

 5 aprile, 2024
Attualità Baby Pit Stop Unicef, appena inaugurato al Museo di Scienze Naturali

Baby Pit Stop Unicef, appena inaugurato al Museo di Scienze Naturali

Ecco il nuovo spazio di via Giolitti interamente dedicato alle famiglie e ai loro bambini


Il Museo Regionale di Scienze Naturali accoglie dal 28 marzo il Baby Pit Stop Unicef: un ambiente riservato all’allattamento e alla cura di bambine e bambini realizzato grazie all’impegno di Soroptimist International d Italia Club Torino. I genitori da sempre benvenuti con i loro piccini al Museo potranno disporre di uno spazio appositamente dedicato una piccola sala tranquilla e riservata collocata al piano terra dove allattare i neonati e se necessario cambiare loro il pannolino. Il Museo ha predisposto una comoda seduta e il fasciatoio a pochi passi dai servizi. L’ambiente è pensato anche per ricevere i bambini più grandi desiderosi di una pausa dalla visita insieme alla famiglia. Ospita infatti anche un tavolino con due piccole sedie giochi e libri. L’allestimento curato da Marco Fino Direttore del Museo è stato realizzato grazie al sostegno di Soroptimist International d Italia Club Torino associazione mondiale di donne impegnate nella promozione dei diritti umani e nel sostegno all’avanzamento della condizione femminile nella società e nel mondo del lavoro di cui L’Unione Italiana è una delle componenti più attive nell’ambito degli eventi promossi in Italia.

 30 marzo, 2024
Attualità Tornano la Giornate Fai di Primavera dedicate al patrimonio culturale

Tornano la Giornate Fai di Primavera dedicate al patrimonio culturale

Da visitare 750 luoghi in 400 città diverse. Tante le località protagoniste anche in Piemonte


Sabato 23 e domenica 24 marzo tornano le Giornate FAI di Primavera il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese: 750 luoghi in 400 città saranno visitabili a contributo libero grazie ai volontari di 350 delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutte le regioni elenco dei luoghi e modalità di partecipazione consultabili su www.giornatefai.it . Le Giornate FAI di Primavera si confermano nella loro trentaduesima edizione uno degli eventi più importanti e significativi per conoscere il patrimonio culturale e paesaggistico italiano. Un’esclusiva opportunità di scoprire un’Italia meno nota di luoghi solitamente inaccessibili dalle grandi città ai borghi da veri e propri monumenti a luoghi curiosi e inediti che tuttavia ugualmente raccontano la cultura millenaria ricchissima e multiforme del nostro Paese. Un modo per contribuire alla tutela e alla valorizzazione di questo patrimonio che va innanzitutto conosciuto frequentato e prima ancora raccontato. È questa la missione del FAI: curare il patrimonio raccontandolo a cominciare dai suoi 72 Beni aperti al pubblico durante l’anno ma ampliando e arricchendo questo racconto proprio in occasione delle Giornate FAI di Primavera quando 750 luoghi saranno aperti in tutta Italia grazie a migliaia di delegati e volontari del FAI e agli Apprendisti Ciceroni giovani studenti appositamente formati per raccontare le meraviglie del loro territorio. Le Giornate del FAI offrono un racconto unico e originale dei beni culturali italiani che risiede nella loro Storia intrecciata con la Natura nei monumenti e nei paesaggi nel patrimonio materiale e immateriale e nelle tante storie che questi possono raccontare che insegnano ispirano e talvolta anche commuovono. Un racconto corale e concreto che si fonda sulla partecipazione di centinaia di istituzioni associazioni enti pubblici e privati che in numero sempre maggiore vi collaborano grazie a una vasta e capillare rete territoriale con un unico obiettivo: conoscere e riconoscere il valore del patrimonio italiano per tutelarlo con il contributo di tutti perch appartiene a tutti. Le parole del Presidente del Fondo per l’Ambiente Italiano Marco Magnifico in occasione della XXXII edizione delle Giornate FAI di Primavera: Raccontare il patrimonio culturale per educare la collettività a proteggerlo e a prendersene cura: da questa necessità nacquero nel 1992 le Giornate FAI di Primavera dando vita e poi corpo e poi forza ad una impressionante struttura di volontariato le Delegazioni del FAI che con entusiasmo e pervicacia eccezionali in questi trentadue anni hanno aperto al pubblico 15.540 luoghi dimenticati o difficilmente visitabili raccontandoli appunto con semplicità e passione a ben 12 milioni e 515.000 di cittadini. Ai benefici di questo raccontare se ne è ora aggiunto un altro: quello della fisicità e del ruolo che essa ha per un vero apprendimento.

 23 marzo, 2024
Attualità Tutto pronto per il concerto dei Depeche Mode che sarà all’insegna del green

Tutto pronto per il concerto dei Depeche Mode che sarà all’insegna del green

Sabato 23 marzo il live rigorosamente sold out sarà all’insegna del plastic free


Sabato 23 marzo l’Inalpi Arena ospiterà il concerto dei Depeche Mode rigorosamente sold out che come altri grandi artisti internazionali hanno nel tempo maturato una forte coscienza e sensibilità green tanto da avere richiesto espressamente alle strutture ospitanti il tour Memento Mori di rispettare precise linee di sostenibilità ambientale nell’allestimento e nella fruizione degli show. Per l’Inalpi Arena sarà l’occasione e la data ideale per iniziare un proprio percorso per diventare una venue plastic free e in termini più ampi con una particolare attenzione al tema della sostenibilità con iniziative che saranno poi riproposte progressivamente in tutti gli eventi successivi: in linea generale tutti i contenitori di plastica usa e getta bottigliette incarti confezioni per alimenti etc non saranno più ammessi all’interno della struttura in occasione del concerto dei Depeche Mode inoltre nel parterre saranno collocati erogatori di acqua fresca con appositi bicchieri di carta mentre i bar e le aree di ristorazione presenti nella struttura elimineranno la plastica monouso da tutti i contenitori per alimenti utilizzeranno prodotti eco friendly certificati per la pulizia praticheranno la raccolta differenziata di carta vetro plastica organico alluminio e doneranno il cibo prodotto non utilizzato al Banco Alimentare di Torino. Questa politica rientra in un programma internazionale denominato Green Nation che ha determinato l’impegno progressivo per eliminare la plastica monouso dalle venue gestite da Live Nation Inc. in tutto il mondo e per impiegare materiali riutilizzabili rinnovabili e compostabili o dove non sia possibile prodotti con plastica riciclata per almeno il 30 . L’obiettivo per tutte le venue è quello di raggiungere entro il 2030 il livello di zero rifiuti in discarica e un tasso di recupero dei materiali non inferiore al 50 .

 21 marzo, 2024
Attualità Al via i casting di Miss Italia 2024: ed è già un boom di iscrizioni

Al via i casting di Miss Italia 2024: ed è già un boom di iscrizioni

Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta al via: si inizia online, a maggio le serate


Il viaggio di Miss Italia 2023 si è fermato in Piemonte incoronando lo scorso novembre la bellissima Francesca Bergesio 19 anni di Cervere. E adesso è tempo di ricominciare perch il sogno non si interrompe mai e: La prossima potresti essere tu . Per le aspiranti di Piemonte Liguria e Valle D’Aosta i casting sono già aperti e in pochissimi giorni sono stati presi d’assalto. Per partecipare basta iscriversi attraverso il sito www.missitalia.it e cliccare sulla propria regione. Possono partecipare tutte le ragazze hanno dai 18 ai 30 anni. Le serate a spass0 per il Piemonte inizieranno a maggio tante le località che si sono aggiunte al calendario. Si tornerà a Torino sul Lago d’Orta e a Barbaresco per la finale regionale piemontese. E un grande onore per me essere alla guida di Miss Italia Piemonte Liguria e Valle D Aosta per il terzo anno consecutivo. Lo è ancora di più oggi dopo la storica vittoria piemontese di Miss Italia 2023 con Francesca Bergesio. Sono orgogliosissima di aver riportato la corona nella mia regione. Ed ora si riparte con i casting che vedono già tantissime iscritte molte provenienti dalla provincia di Cuneo dove è originaria la nostra Francesca. Miss Italia è un istituzione storica e le ragazze sognano di vincere l’ambito scettro che da oltre 85 anni fa sognare il Paese. La Miss che ricerchiamo è la ragazza della porta accanto bella sì ma anche intelligente e talentuosa intraprendente e sensibile alle cause sociali. Alle ragazze dico di essere sempre se stesse solidali fra loro perch l unione delle donne fa la differenza spiega Mirella Rocca. Sono molto felice e orgogliosa del fatto che ci siano tantissime ragazze iscritte per la nuova edizione di Miss Italia e anche tante dalla mia provincia. Auguro a tutte un percorso di tante soddisfazioni: Crediate in voi stesse siete belle dentro e fuori e pian piano scoprirete di avere una forza interna che vi farà stare bene. Siate semplici e divertitevi comunque sarà un percorso che custodirete per sempre nel cuore. In bocca al lupo commenta la Miss Italia in carica Francesca Bergesio. Per maggiori informazioni è possibile contattare direttamente Mirella Rocca Esclusivista Miss Italia Regioni Piemonte Liguria e Valle D Aosta allo 011.0899830 392.8392721.

 19 marzo, 2024
Attualità E’ la festa della Costituzione: riapre il Parlamento Subalpino di Garibaldi e Cavour

E’ la festa della Costituzione: riapre il Parlamento Subalpino di Garibaldi e Cavour

L’evento, tanto atteso, in programma al Museo del Risorgimento dal 15 al 17 marzo


Per tutto il fine settimana dal 15 al 17 marzo il Museo offrirà ai suoi visitatori la riapertura straordinaria al pubblico della Camera dei Deputati del Parlamento Subalpino l’unica aula parlamentare rimasta integra in Europa tra quelle nate con le costituzioni del 1848 accolta a partire da quell’anno del salone d’onore del palazzo dei principi di Carignano e riconosciuta monumento nazionale dal 1898. Un evento eccezionale per permettere di vivere l’emozione unica di entrare nel luogo che ha visto nascere l’unità d’Italia. È qui infatti che si svolse l’attività legislativa del Regno sardo tra l’8 maggio 1848 e il 28 dicembre 1860. È in questa aula parlamentare che personaggi come Camillo Cavour Giuseppe Garibaldi Alessandro Antonelli Cesare Balbo Massimo d’Azeglio Vincenzo Gioberti Quintino Sella e centinaia di altri posero le basi della nostra democrazia e avviarono il processo di unificazione del paese. Dal 1938 anno del trasferimento del Museo a Palazzo Carignano la Camera è diventata parte integrante dell’esposizione. Domenica 17 marzo inoltre alcuni musicisti e cantanti intoneranno canti che raccontano la storia del Risorgimento. Nell’Italia del 1848 quando gran parte della popolazione era analfabeta i fatti venivano raccontati attraverso la musica: l’Ottocento italiano è infatti punteggiato da una miriade di composizioni che devono essere considerate come veri e propri articoli di giornale colorite rappresentazioni che rievocano le tavole illustrate della Domenica del Corriere e che affidano alla musica il compito di far rivivere episodi di cronaca e anniversari inaugurazioni e progressi tecnologici feste e lutti. I canti le arie e gli inni che accompagnarono la stagione dell’indipendenza nazionale saranno i protagonisti de I Concerti volanti che si svolgeranno il 17 nell’orario di apertura del Museo dalle 10 alle 19 . Il titolo scelto per questo intrattenimento evoca i fogli volanti grazie ai quali i canti patriottici erano diffusi in tutta la penisola. Di questa immensa mole di composizioni patriottiche la memoria collettiva ha conservato alcuni titoli che riescono ancora a emozionare come alcuni brani di Michele Novaro l’autore de Il Canto degli Italiani tra cui lo splendido duetto dedicato al Tricolore.

 14 marzo, 2024
Attualità “Kaleidos, viaggio fra gli stili” da Beethoven a Piazzolla con i due giovani fenomeni di Torino

“Kaleidos, viaggio fra gli stili” da Beethoven a Piazzolla con i due giovani fenomeni di Torino

Luca Cometto e Luigi Colosanto in concerto al piano e al violoncello il 14 marzo al Gobetti di San Mauro


Giovedì 14 marzo alle ore 21 al Teatro Gobetti di San Mauro viaggia tra gli stili musicali da Beethoven a Piazzolla attraverso il pianoforte e il violoncello dei due giovani talenti piemontesi Luca Cometto e Luigi Colosanto che insieme non arrivano a sessant’anni. Preparazione e creatività unite all’entusiasmo della gioventù fanno del duo una coppia tutta da scoprire e molto interessante già notata dalla critica e capace di riempire i teatri con lo spettacolo Kaleidos viaggio fra gli stili . Programma della serata Ludwig van Beethoven Sonata per violoncello e pianoforte n.2 op.5 Adagio sostenuto e espressivo Allegro molto più tosto presto Rondò allegro Robert Schumann Fantasiest cke op. 73 Zart und mit Ausdruck Lebhaft leicht Rasch und mit Feuer Nikolai Myaskovsky Sonata per pianoforte e violoncello n.2 op.81 Allegro moderato Andante cantabile Allegro con spirito Astor Piazzolla Gran Tango per violoncello e pianoforte Tempo di Tango Meno mosso Più mosso Luca Cometto Si è diplomato brillantemente in pianoforte presso il Conservatorio G. Verdi di Torino e successivamente ha conseguito la Laurea di Biennio con il massimo dei voti sotto la guida del Maestro M. Scalafiotti. Si è esibito alla Reggia di Venaria all’interno della rassegna Musica a Corte nella rassegna musicale I concerti di Santa Pelagia in collaborazione con il Conservatorio G. Verdi di Torino e durante il Talent Music Summer Festival 2019 a Brescia. Ha partecipato a concorsi tra cui: II Concorso Internazionale Musica in Langa a Castiglione Falletto XVIII Concorso Regionale Giovani Talenti di Torino in cui ha vinto il secondo premio della sua categoria X Concorso Musicale Talenti in Canavese . Ha vinto il 3 Premio nel XIV Concorso Internazionale di Musica Luigi Cerritelli e Marcello Abbado nella sezione Musica da Camera. Dal 2018 al 2021 ha svolto l’attività di pianista accompagnatore delle classi di strumenti ad arco e a fiato al Conservatorio G. Verdi di Torino con cui continua a collaborare per attività concertistiche tra le quali la registrazione di un concerto a Settimo Rottaro in duo pianoforte e violoncello all’interno del 2 Festival di Musica e Cultura da Grugliasco al Canavese. Luigi Colasanto Nasce a Torino nel 1993. Inizia lo studio del violoncello all’età di quattro anni presso la scuola Suzuki di Torino sotto la guida del Maestro Antonio Mosca con la quale partecipa ad alcune tournèes in Italia e in Svizzera esibendosi per importanti enti quali l’ONU e UNICEF. Si diploma nel 2014 al Conservatorio G. Verdi di Torino con il Maestro Dario Destefano con cui si perfeziona artisticamente. All’interno del suo percorso di studi in Conservatorio ha l’opportunità di collaborare con Maestri del calibro di Salvatore Accardo Amiram Ganz Cristoph Coin Bruno Giuranna Thomas Demenga e il direttore d’orchestra Donato Renzetti. Ha frequentato il Conservatorio della Svizzera italiana in Lugano dove ha sostenuto un Master in Performance con il Maestro Johannes Goritzki. Ha inoltre collaborato durante il suo percorso di studi con importanti enti e teatri in Italia quali l’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice di Venezia il Teatro Regio di Torino l’Orchestra A. Toscanini di Parma La Verdi di Milano e la Fil Filarmonica di Milano sotto la guida del Maestro e direttore d’orchestra Daniele Gatti. Nel 2022 ha frequentato come membro del Trio Humoresque il corso di musica da camera del Maestro Bruno Giuranna presso l’Accademia Chigiana di Siena aggiudicandosi la borsa di studio Emma Contestabile .

 11 marzo, 2024
Attualità Musei gratuiti o scontati per celebrare la Festa della Donna

Musei gratuiti o scontati per celebrare la Festa della Donna

Torino si prepara ad accogliere le sue meravigliose “signore” venerdì 8 marzo


Nel giorno della Festa della Donna sono tante le iniziative dedicate a signore e signorine le quali in particolare sono attese nei musei torinesi per ingressi gratuiti o scontati e iniziative particolari. I Musei Reali per il giorno della Festa della Donna offrono l ingresso gratuito a tutte le donne. Si potranno visitare Palazzo Reale Armeria Reale Cappella Sindone Galleria Sabauda Museo Antichità sezione Torino con uscita dall atrio galleria verso i Giardini. Non sono inclusi nel biglietto l ingresso alla Biblioteca Reale e alle Sale Chiablese. Anche quest anno i musei della Fondazione Mao Gam e Palazzo Madama celebrano la Giornata Internazionale della Donna promozione dedicata: nella giornata di venerdì 8 marzo due ingressi al costo di uno per le donne: sarà possibile recarsi al museo con un amica una sorella una figlia o una nipote a prezzo scontatissimo. Alla Gam si potrà approfittare della mostra di Francesco Hayez il pittore romantico al Mao è in corso Tradu izioni d Eurasia e a Palazzo Madama c è ancora Liberty. Torino capitale. L offerta è valida sia per le collezioni permanenti di tutti e tre i musei sia per le mostre in corso e non si applica ai possessori di Abbonamento Musei Torino Piemonte Card. Le donne entrano gratis invece al Museo Egizio per tutta la giornata. L 8 marzo le donne entreranno con biglietto scontato al 50 7 50 euro anzich 15 euro anche al Museo dell Automobile di Torino. Al Mauto in occasione della Giornata Internazionale della Donna sabato 9 marzo alle 14.30 è in programma la visita guidata Dalla carrozza all automobile del futuro Woman Edition . In occasione della Giornata internazionale della donna la Direzione regionale Musei Piemonte propone eventi a tema e per l’intera giornata di venerdì 8 marzo offre alle donne l’ingresso gratuito ai percorsi museali di Palazzo Carignano Villa della Regina Castello di Agliè Castello di Racconigi e Forte di Gavi mentre al Castello di Moncalieri si applica la tariffa ridotta speciale di 3 00.

 7 marzo, 2024