Turinista Experience

Pacchetti, offerte, convenzioni

News

Informazioni in tempo reale, curiosità, interviste esclusive, sport, racconti, esperienze ed approfondimenti

"Tour à Turin”, il Tour de France attraverso le pagine di libri Gli incontri letterari dal 27 al 30 giugno a Palazzo Madama e al Motovelodromo

Incontri, letture e dialoghi per omaggiare il Tour de France attraverso le pagine di libri. In occasione della straordinaria partenza del Tour de France dall'Italia e nell’ambito delle iniziative ToRide della Città di Torino, dedicate al ciclismo e ai valori che questo sport incarna, il Salone Internazionale del libro di Torino attende il passaggio della corsa gialla a due ruote organizzando la rassegna letteraria “Tour à Turin”, curata da Federico Vergari, giornalista e consulente editoriale del Salone del Libro per le sezioni sport e fumetto, e da Marco Pautasso, segretario generale del Salone del Libro e responsabile del Salone Off. Da giovedì 27 a domenica 30 giugno a Palazzo Madama e al Motovelodromo otto incontri dedicati al ciclismo e ai suoi racconti vedranno protagonisti autori, giornalisti, esperti e appassionati di bici, in attesa dell’arrivo a Torino della terza tappa del Tour de France lunedì 1 luglio: Fabio Genovesi, scrittore e cronista del Giro d’Italia, con la lectio sul Tour de France Tutti Primi sul traguardo del mio cuore (27 giugno); Marco Pastonesi, giornalista e autore di Pantani era un dio (66thand2nd), a vent’anni dalla scomparsa del “Pirata” (27 giugno); i telecronisti di Eurosport Luca Gregorio, giornalista, e Riccardo Magrini, ex ciclista professionista e oggi commentatore, autori di Vicini alle nuvole. I grandi scalatori del ciclismo moderno (Hoepli), da Pantani a Pogačar, da Contador a Van Impe (28 giugno); Omar Di Felice, ciclista estremo dei ghiacci e scrittore, con i racconti sulle sue avventure da ultracyclist (29 giugno); il collettivo Cicliste per caso con il libro dedicato ad Alfonsina Strada, che partecipò al Giro d’Italia degli uomini esattamente cent’anni fa, nel 1924 (29 giugno); i giornalisti Gino Cervi, Andrea Schiavon e Herbie Sykes e lo scrittore Gian Luca Favetto con il recente < /span>libro L'ultima volta che se n'è andato Pantani (Mulatero Edizioni) per ricordare il “Pirata” attraverso più di trenta voci e testimonianze (30 giugno); l’associazione FIAB Torino Bici & Dintorni con il libro Scoprire il Piemonte in bicicletta (Edizioni del Capricorno) sui tanti itinerari ciclistici dal Canavese al lago d'Orta, dal Pinerolese alla pianura tra Novara e Vigevano (28 giugno). Una momento speciale domenica 30 giugno, a chiusura di “Tour à Turin”, ricorderà Gianni Mura, uno dei più apprezzati e seguiti giornalisti sportivi italiani, scomparso nel 2020, attento osservatore delle competizioni ciclistiche, con letture tratte dai suoi articoli giornalistici raccolti nel suo libro La fiamma rossa. Storie e strade dei miei tour (minimum fax).

 6 giugno, 2024

banner
Giovi partner advertising
with the possibility of additional text
banner
Civico partner advertising
with the possibility of additional text
banner
banner

Convenzioni per te

Sconti, offerte, servizi, consigli, occasioni e pacchetti.
Prenota e/o acquista



Vivi Torino

Non sai cosa fare, non sai dove andare? Ci pensiamo noi: l’unica guida virtuale per turisti e residenti


Rubriche

Approfondimenti puntuali su arte, mode e tendenze, cibo e vino, innovazione tecnologica
Trend Shopping e sport all'interno di un’unica location? E' quello che propone i Ronchiverdi di corso Moncalieri

Shopping e sport all'interno di un’unica location? E' quello che propone i Ronchiverdi di corso Moncalieri

Decine di marchi e proposte nella Galleria Commerciale del club ai piedi della collina torinese

Esiste un luogo a Torino dove è possibile coniugare lo sport allo shopping. Esatto. Si tratta dei Ronchiverdi di corso Moncalieri 466, il club immerso nel verde ai piedi della collina torinese che, grazie ai suoi ampi spazi, propone al suo interno anche una vera e propria Galleria Commerciale composta da decine di vetrine dei marchi più prestigiosi di abbigliamento, bigiotteria, cancelleria, prodotti per la cura del corpo. Una mini “via Roma” allestita dalla hall del club e lungo il corridoio principale che porta all'area bar e al ristorante Elements. E così, dopo un allenamento in piscina, una lezione in palestra, una partita a tennis, gli ospiti e i soci hanno la possibilità di dedicarsi alle “compere” senza doversi necessariamente spostare in città con l'auto o con i mezzi. E non è tutto, periodicamente la Business Lounge dei Ronchiverdi che affaccia sulla piscina estiva con le sue ampie vetrate, si trasforma in una boutique grazie ai tanti Open House di abbigliamento, ma non solo, che vengono allestiti al suo interno. L'ultimo, ma solo in ordine d i tempo, si è tenuto il 1 marzo e ha visto protagonista la linea di abiti, jeans, giacche e completi di YaYa, il negozio online che si è temporaneamente trasferito fra le pareti del club. Shopping e sport, ovvero, benessere per il corpo, coccole per lo spirito.

Apri

Agorà

Di virtuale c’è solo questa piazza, tutto il resto è reale: condividi insieme ad altri, interessi e tempo libero
Socializzare Ronchiverdi: a Torino il primo Business Game dedicato agli universitari, si terrà il 29 febbraio

Ronchiverdi: a Torino il primo Business Game dedicato agli universitari, si terrà il 29 febbraio

La giornata a cura di SAA University & Welness vede protagonisti 60 studenti e 10 aziende con il supporto dell’Intelligenza Artificiale

Il Club Ronchiverdi di Torino ospita giovedì 29 febbraio il primo Business Game universitario, ossia, il gioco d’affari organizzato da SAA University & Welness (Sport and Business Campus) per i propri studenti. Sessanta ragazzi, in tutto, i quali avranno la possibilità di aggiudicarsi un premio del valore di 1.000 euro. Ma solo dopo avere ideato, creato, realizzato e lanciato sul mercato un prodotto. Tutto in un giorno. Come? Grazie al supporto dei top manager di dieci aziende e all’intelligenza artificiale. E c’è di più, verrà rilasciato il digital open bage, di fondamentale importanza per il proprio curriculum. Ecco come funziona nello specifico: i ragazzi, in gruppi di 6, saranno i manager di 10 aziende – Vergnano, Microlino, Leone, Rai, Pignatelli, Rinascente, Martini, LaPerla, Alberto Marchetti, Inestasy - e allestiranno, durante la loro formazione sotto la guida di professionisti (brand manager/marketing manager) lavori reali su brief in collaborazione con aziende, per l’ideazione e il lancio di un nuovo prodotto sul mercato. Ogni team sarà fornito di almeno 4 computer con Chat GPT attivo. La giornata sarà aperta da Massimo Di Conza (direttore marketing Ronchiverdi e responsabile SAA Univesity & Wellness) e Davide Caregnato (direttore SAA – School of Managemet). Massimo Di Conza: “Con SAA University e Wellness abbiamo creato il concetto di “Impresità” avvicinando sempre di più il modo dell’Impresa all’Università. Gruppi di studenti fanno formazione direttamente in azienda lavorando per un giorno a stretto contatto con i manager di grandi società (moda, auto, servizi, food ecc) potenziando le soft skills, rafforzando le loro competenze argomentative, sviluppando le potenzialità di decision making e team working. D’altra parte, portiamo i manager in aula, sia nelle vesti di formatori ma anche creando per loro dei laboratori formativi, al fine di accrescere specifiche competenze, creare rete tra aziende, studiare nuove opportunità (come, per esempio il protocollo “Strategy In Action” presentato qualche mese fa) ma soprattutto favorendo la conoscenza tra manager e studenti futuri professionisti, dando l’opportunità alle aziende di attingere risorse direttamente dal job placement SAA ed agli studenti di vivere da vicino il Business World. E’ esattamente quello che accadrà il 29, in cui 10 top manager nella prima parte della giornata seguiranno la formazione di ‘Giuliano Ambrosio’ e nella Challenge del pomeriggio, saranno a capo del loro team di studenti per il lancio di un nuovo prodotto sul mercato. Il contributo economico delle dieci aziende partecipanti costituirà il ‘premio’ per il team di studenti che ha performato meglio”. La prima parte della giornata sarà dedicata alla formazione destinata a studenti e manager delle dieci aziende, e sarà tenuta da Giuliano Ambrosio: stratega, divulgatore, docente, speaker con più di dodici anni di esperienza in strategie multicanale. Docente master 24 Ore Business School. Oggi ricopre il ruolo di partner e Chief Innovation Officer in ThinkingHat - Innovation Studio. Nel corso della giornata ci sarà la partecipazione dei presidenti dei corsi di Laurea: Professor Christian Rainero – MICA, Professoressa Cecilia Casalegno - Business & Management, Professoressa Eleonora Isaia - Business Administration. Con il contributo scientifico del professor Alberto Ferraris ordinario Direzione d’Impresa, Marketing e Strategia dell’Università degli studi di Torino Davide Caregnato: "Prosegue con successo il progetto SAA University & Wellness, un'iniziativa di spicco nel panorama accademico e imprenditoriale che promuove una sinergia dinamica tra SAA School of Management e il mondo del business. L'evento di oggi rappresenta ancora una significativa opportunità di incontro e scambio concepita per favorire l'integrazione tra gli studenti e le realtà aziendali a vantaggio di una formazione più completa e orientata alle esigenze del mercato. Il progetto, unico nel suo genere a Torino e su tutto il territorio piemontese, si distingue per la sua innovativa modalità di interazione e permette agli studenti di confrontarsi direttamente con le sfide e le dinamiche del contesto aziendale attraverso un coinvolgente Business Game. AI Generative offre agli studenti partecipanti un'opportunità senza precedenti di mettere in pratica le proprie competenze e di acquisire una preziosa esperienza pratica nel mondo degli affari. Inoltre, il programma premia i partecipanti più meritevoli, riconoscendo e valorizzando l'impegno e il talento degli studenti che si distinguono per le loro performance durante l'evento. Questa iniziativa non solo contribuisce a potenziare il legame tra università e mondo del lavoro, ma offre anche una piattaforma unica per lo sviluppo delle competenze trasversali e per la valorizzazione del talento emergente. Il progetto SAA University & Wellness conferma così il suo ruolo di pioniere sul territorio piemontese nell'ambito dell'interazione tra istituzioni accademiche e il settore aziendale, proponendosi come un modello innovativo e efficace di collaborazione per il futuro."

Apri


Consigli

La movida a tutto tondo. L’enogastronomia piemontese in un click. Parchi, monumenti, percorsi ciclabili