Vivi Torino

Vivi Torino

Eventi

Spettacoli

"Maria Stuarda” è lo spettacolo scelto da Livermore per il suo ritorno a Torino

Il capolavoro di Schiller in scena al Teatro Carignano dal 24 gennaio al 5 febbraio


Davide Livermore torna nella sua Torino con il suo spettacolare Maria Stuarda che aprirà la stagione dello Stabile al Carignano dal 24 gennaio al 5 febbraio. Lo spettacolo è interpretato da Laura Marinoni Elisabetta Pozzi e da in ordine alfabetico Gaia Aprea Linda Gennari Giancarlo Judica Cordiglia Olivia Manescalchi Sax Nicosia Giua. I costumi delle regine sono di Dolce Gabbana i costumi di Anna Missaglia l’allestimento scenico di Lorenzo Russo Rainaldi le musiche di Mario Conte e Giua la direzione musicale di Mario Conte il disegno luci di Aldo Mantovani. Si tratta del classico di Friedrich Schiller che tratta in maniera unica e drammaticamente perfetta la rivalità fra Maria Stuarda e la cugina Elisabetta d Inghilterra. Ecco cosa dice Livermore: Schiller è uno dei geni del teatro di tutti i tempi: nella hit parade dei grandi raccontatori di storie e di affetti umani rimane sempre nella top five. È il drammaturgo l’uomo di teatro che ha compreso quanto una delle cose fondamentali per creare vertigine in una società sia partire da storie straordinarie e dalla qualità del racconto di queste storie. Le sue sono storie all’interno delle quali si trova davvero tutto. Con molteplici livelli di comprensione a partire proprio dall’intreccio che si dipana con colpi di scena capaci di ispirare gli autori dei feuilleton ottocenteschi o gli sceneggiatori delle serie Netflix. Ogni scena porta con s un colpo di teatro un avanzamento improvviso un cambio di inquadratura emotiva di ogni personaggio. Insomma Schiller è magistrale nel gestire la funzione narrativa e nel far entrare all’interno dell’arco del racconto una profonda indagine sull’animo umano sulle emozioni di ciascuno di noi. E nel caso di Maria Stuarda sul ruolo della donna .

 dal: 19 gen, 2023 al: 25 feb, 2023
Spettacoli La stagione 2023 del Teatro Regio si apre con “Il barbiere di Siviglia”

La stagione 2023 del Teatro Regio si apre con “Il barbiere di Siviglia”

Il capolavoro di Rossini in piazza Castello dal 24 gennaio al 5 febbraio


In piazza Castello è tutto pronto anzi no quasi. I preparativi fervono aritmo serrato fra prove con i giovani artisti i talenti della lirica le orchestre e costumisti. Tra poco il 24 gennaio il sipario del Teatro Regio si alzerà per inaugurare finalmente la stagione 2023. E lo farà con un cult Il barbiere di Siviglia che rimarrà in scena fino al 5 febbraio. Il Maestro Diego Fasolis dopo aver riscosso un personale successo nelle scorse stagioni torna al Regio per affrontare da specialista questo grande classico: da riconosciuto esperto del repertorio del Settecento e del primo Ottocento fa risplendere i colori originali della partitura lavorando con un cast giovane e pieno di talento nel rispetto delle modalità interpretative dell’epoca di Rossini. Gli amori di Rosina e del Conte prendono vita in un patio andaluso in una briosa atmosfera di fine Settecento rivisitata attraverso il filtro dei sogni e della poesia. Il regista Pierre Emmanuel Rousseau mantiene l’ambientazione andalusa con vivaci costumi che si ispirano a Goya scegliendo di ammantare l’atmosfera briosa con un tocco onirico e poetico.

 dal: 16 gen, 2023 al: 25 mar, 2023
Spettacoli “Volare oltre” tornano gli appuntamenti di Palcoscenico Danza dell’Astra

“Volare oltre” tornano gli appuntamenti di Palcoscenico Danza dell’Astra

La rassegna curata da Paolo Mohovich inizia il 24-25 gennaio da “Rifare Beach” di Roberto Zappalà


Torna nel 2023 Palcoscenico Danza la rassegna curata da Paolo Mohovich che quest’anno giunge alla quindicesima edizione. Progetto del TPE Teatro Astra il programma si snoda lungo la stagione 2022 23 diretta da Andrea De Rosa e da gennaio ad aprile presenta sette spettacoli messi in scena da compagnie e coreografi tra i più attivi nel panorama nazionale e internazionale. VOLARE OLTRE è il titolo scelto per la rassegna Palcoscenico Danza 2023: sette spettacoli che ci trasportano in altre dimensioni e che ci sollevano dal presente per condurci momentaneamente altrove. Così lo spettacolo di apertura RIFARE BACH Teatro Astra 24 25 gennaio di Roberto Zappalà coreografo associato a TPE fino al 2024 trasporta in un Eden una realtà popolata da creature fantastiche un sistema naturale perfetto ma costantemente sotto minaccia. La Compagnia Elias Aguirre di Madrid con il suo INSECTO PRIMITIVO Teatro Astra 5 marzo entra nel micromondo degli insetti creature misteriose la cui vita è paragonabile a quella dei danzatori: breve effimera e intensa. Aguirre usa il mondo della natura in particolare quello degli insetti come ispirazione per la sua nuova produzione e per i suoi lavori plastici e coreografici. Michele di Stefano firma per il Nuovo Balletto di Toscana BAYADÈRE. IL REGNO DELLE OMBRE Teatro Astra 23 marzo spettacolo che si rifà al balletto ottocentesco La Bayadère la danzatrice del tempio che accompagna lo spettatore nel mondo magico e inquietante dell’aldilà.

 dal: 12 gen, 2023 al: 25 feb, 2023
Spettacoli La Gypsy Musical Academy in scena all'Agnelli con “On Broadway

La Gypsy Musical Academy in scena all'Agnelli con “On Broadway"

Intanto nella sede di via Pagliani continuano le audizioni e presto arriveranno le star internazionali


La Gypsy Musical Academy di Torino torna protagonista con i suoi giovani talenti sabato 14 gennaio per On Broadway in scena al Teatro Agnelli info. 011.0968343 . Sarà una notte speciale in cui gli artisti avranno modo di dimostrare tutto il loro valore fatto di studi e sacrifici. E intanto alla Gypsy proprio in queste settimane continuano a ritmo serrato le audizioni dedicate appunto alla selezione dei ragazzi in vista del prossimo trienni accademico. Selezioni prese d assalto dato la professionalità con la quale la Gypsy diretta da Neva Belli prepara i suoi allievi destinati ai palcoscenici internazionali. Ciliegina sulla torta l arrivo in città delle stelle di Broadway e del Wets End di Londra che saranno ospiti dell Accademia con lezioni aperte a tutti. Tra i primi grandi musical performer ad essere ospitati nella nostra città il 22 gennaio ci sarà Millie O Connell una delle protagoniste del musical londinese Six nonch la nota Maureen del musical Rent o la Jeanie del musical Hair per citare alcuni ruoli . Il 5 febbraio sarà alla Gypsy il newyorkese Gregory Haney capo balletto del musical Hamilton Broadway e West End performer di musical UK quali Wicked Tarzan Grease e molti altri.

 dal: 11 gen, 2023 al: 25 mar, 2023
Spettacoli “Hedda Gabler”, il capolavoro di fine '800 di Ibsen attualizzato dalla  Székely

“Hedda Gabler”, il capolavoro di fine '800 di Ibsen attualizzato dalla Székely

Lo spettacolo sarà in scena per lo Stabile dal 12 al 15 gennaio al Teatro Carignano


Al Tearo Carignano dal 12 al 15 gennaio va in scena Hedda Gabler di Ibsen. La regista ungherese Kristza Sz kely artista associata del TST riscrive e attualizza uno dei più grandi testi di fine Ottocento. Lo sfondo sul quale si svolge la storia è quello di un mondo in crisi dove tutti vedono nel denaro l’unica fonte di salvezza il timore più grande è quello di perdere il proprio status sociale e l’amore e i rapporti personali si sgretolano giorno dopo giorno. ma si può vivere senza sentimenti e privi di ideali? È questo il dilemma intorno al quale ruotano i personaggi del dramma ed è questa l’interrogativo che assedia la protagonista. Ambivalente e complessa Hedda è uno dei personaggi più carismatici febbrili e seduttivi della letteratura drammatica: altèra gelida e quasi distaccata è pienamente consapevole delle bugie e dell’ipocrisia altrui ma non riesce a prenderne davvero le distanze. Nella sua aristocratica arroganza appare solida e sembra che nulla le manchi davvero tranne l’essenziale.

 dal: 10 gen, 2023 al: 25 mag, 2023
Spettacoli Il 2023 del Teatro Carignano si apre con  “Antigone e i suoi fratelli

Il 2023 del Teatro Carignano si apre con “Antigone e i suoi fratelli"

Gabriele Vacis porta in scena la tragedia di Sofocle dal 10 al 22 gennaio


Garbriele Vacis porta in scena al Teatro Carignano dal 10 al 22 gennaio Antigone e i suoi fratelli . Antigone è tra i personaggi della tragedia classica che ancora oggi riesce a parlare con forza alla nostra contemporaneità ed è da sempre l’emblema di una gioventù consapevole assertiva e capace di opporsi al potere precostituito e ai compromessi. Gabriele Vacis pur partendo dal testo di Sofocle e dalla storia che in esso è raccontata mette in scena una fitta rete di rimandi alla storia di questo personaggio che attraversa tutti i tragici greci: da Sette a Tebe di Eschilo per arrivare fino a Fenicie di Euripide alla ricerca della sostanza pesante della fraternità. In scena: Davide Antenucci Andrea Caiazzo Lucia Corna Chiara Dello Iacovo Pietro Maccabei Lucia Raffaella Mariani Eva Meskhi Erica Nava Enrica Rebaudo Edoardo Roti Letizia Russo Daniel Santantonio Lorenzo Tombesi Gabriele Valchera Giacomo Zandonà.

 dal: 29 dic, 2022 al: 25 mar, 2023
Spettacoli Dal 10 gennaio al cineteatro Baretti la nuova stagione di Portofranco

Dal 10 gennaio al cineteatro Baretti la nuova stagione di Portofranco

Il cinema invisibile trova casa nella sala di via Baretti 4 tutti i martedì sera


Torna dal 10 gennaio al Baretti Portofranco la rassegna del cinema invisibile in programma tutti i martedì e in replica al sabato: biglietti 5 4 euro . IL PROGRAMMA Martedì 10 gennaio 2023 ore 21 Sabato 14 gennaio 2023 ore 18 UTAMA LE TERRE DIMENTICATE di Alejandro Loayza Grisi UTAMA nella lingua quechua: la nostra casa. Il tempo sembra scorrere lentamente nella lontana terra incrinata e arida dell’Altiplano boliviano dove un’anziana coppia quechua Virginio e Sisa porta avanti un’umile routine. Quando il nipote Clever si presenta alla loro porta Virginio si accorge subito che è lì solo per convincerli a trasferirsi in città. Il fatto che la siccità li abbia lasciati senz’acqua non aiuta la loro causa a restare. Il respiro pesante di Virginio tradisce la sua capacità di nascondere ciò che lo affligge e l’apparizione di un condor inizia a destare in lui uno strano presagio. Improvvisamente lo scorrere del tempo diventa più che mai prezioso e pone la coppia davanti a un dilemma: resistere nell’attesa delle piogge o seguire le orme di altri quechua e lasciare la loro casa per la città? Martedì 17 gennaio 2023 ore 21 Sabato 21 gennaio 2023 ore 18 SALUTI DA FUKUSHIMA Gr e aus Fukushima di Doris D rrie In versione originale con sottotitoli. In collaborazione con il Goethe Institut di Torino. In fuga dai suoi sogni infranti e dalla perdita del suo grande amore Marie si reca a Fukushima in Giappone con l’aiuto dell’organizzazione Clowns4Help . Insieme al clown Moshe cerca di contribuire a rasserenare i superstiti della grande catastrofe del 2011. Ma Marie si rende conto di non essere adatta a questo compito ma invece di scappare decide di rimanere con l’anziana Satomi l’ultima geisha di Fukushima. Insieme tornano nella zona di sbarramento per vivere in quel che resta della casa di Satomi. Le due donne diversissime tra di loro ma entrambe prigioniere del proprio passato impareranno a liberarsi dal peso della memoria Martedì 24 gennaio 2023 ore 21 per celebrare il Giorno della Memoria ANNA FRANK E IL DIARIO SEGRETO di Ari Folman Anna Frank e il Diario Segreto inizia con un miracolo: Kitty l’amica immaginaria alla quale Anna Frank scriveva nel suo celebre Diario prende vita nella Amsterdam dei nostri giorni. Ignara del fatto che siano trascorsi 75 anni Kitty è convinta che se lei è viva allora deve essere viva anche Anna. Anna Frank e il Diario Segreto è la storia di Kitty e della sua febbrile ricerca attraverso l’Europa di oggi per ritrovare l’amica tanto amata. Armata del prezioso Diario e aiutata dal suo amico Peter che gestisce un centro di accoglienza segreto per rifugiati clandestini Kitty segue le tracce di Anna dall’Annessione alla sua tragica fine durante l’Olocausto. Sconcertata da un mondo lacerato e dalle ingiustizie sopportate dai bambini rifugiati Kitty decide di realizzare l’intento di Anna e grazie alla sua onestà e al suo senso morale lancia un messaggio di speranza e di generosità indirizzato alle generazioni future. Martedì 31 gennaio 2023 ore 21 Sabato 4 febbraio 2023 ore 18 Pillole di teatro al cinema RED DUST di Tom Hooper Le Pillole di teatro al cinema sono brevi pièce teatrali che preludono a un film il cui soggetto verte sullo stesso tema. Al pubblico sono offerte quindi nella stessa serata due forme di spettacolo con la possibilità di immergersi in una dimensione multidisciplinare ricevendo un racconto affine attraverso due linguaggi espressivi diversi quello performativo e quello cinematografico: il primo di breve durata una pillola teatrale appunto di circa 20 minuti il secondo della normale durata di un film. Il tema di questa pillola è APARTHEID. La breve pièce teatrale che prelude al film si intitola IL ROCKER CHE FACEVA RUMORE di Monica Luccisano con Chiara Bosco Giulio Cavallini Riccardo Livermore. Sudafrica 1995. La Truth and Reconciliation Commission organizza tribunali straordinari per avviare i processi di verità e riconciliazione tra neri e bianchi all’indomani dell’Apartheid. È il momento in cui i perseguitati incontrano i loro persecutori. Roger Lucey un rocker che negli anni Settanta faceva rumore a Soweto cantava dell’uguaglianza della libertà e dei diritti uguali per tutti. Dopo vent’anni incontra nel tribunale speciale di Johannesburg Paul Erasmus l’agente dei Reparti di Sicurezza che durante l’Apartheid era incaricato di ridurlo al silenzio. A seguire ci sarà il film RED DUST di Tom Hooper. All’indomani dell’apartheid il Sudafrica fu salvato dalla guerra civile da uno esperimento di giustizia. Il politico Alex deve rivivere le torture e la prigionia per mano della polizia e l’avvocatessa Sarah deve aiutarlo a scoprire la verità. Basato sul romanzo Polvere rossa scritto da Gillian Slovo. Cinema civile e processuale dove l’attenzione ai personaggi e l’abilità degli interpreti Bartlett la Swank e Ejiofor fanno la differenza. Martedì 7 febbraio 2023 ore 21 Sabato 11 febbraio 2023 ore 18 UNA FEMMINA di Francesco Costabile Rosa è una ragazza inquieta e ribelle vive con sua nonna e suo zio in un paesino della Calabria tra monti e fiumare secche. La sua quotidianità viene improvvisamente stravolta da qualcosa che emerge dal suo passato un trauma che la lega indissolubilmente alla misteriosa morte di sua madre. Quando Rosa si ritrova vittima di un destino già segnato decide di tradire la sua famiglia e cercare la propria vendetta di sangue. Ma quando questa famiglia è la Ndrangheta ogni passo può rivelarsi fatale. Martedì 14 febbraio 2023 ore 21 Sabato 18 febbraio 2023 ore 18 LES CHOSES QU’ON DIT LES CHOSES QU’ON FAIT di Emmanuel Mouret In versione originale con sottotitoli. In collaborazione con Alliance Fran aise di Torino. Daphn incinta di tre mesi è in vacanza in campagna con il suo compagno Fran ois che deve assentarsi per lavoro lasciandola sola ad accogliere suo cugino Maxime che lei non aveva mai visto. Per quattro giorni mentre aspettano il ritorno di Fran ois Daphn e Maxime si conoscono e si confidano dettagli sempre più intimi delle loro storie d’amore presenti e passate. I giochi dell’amore e del caso i valzer sentimentali con il loro corredo di desiderio piacere segreti lotta tra volontà e tentazioni esigenze morali e sensi di colpa inibizioni e impulsi hanno sempre affascinato Emmanuel Mouret. Territori che il cineasta ha sempre affrontato nel suo stile molto personale al limite della commedia ma con un tono intellettualmente stimolante nutrito di peripezie comunque evitando accuratamente di drammatizzare temi a volte seri. Una ricetta che la sua maturità artistica sta affinando sempre di più costruendo sceneggiature molto sofisticate e offrendo ruoli eccellenti ai suoi attori come in questo suo riuscitissimo decimo lungometraggio. Martedì 21 febbraio 2023 ore 21 Sabato 25 febbraio 2023 ore 18 UNA STORIA D’AMORE E DI DESIDERIO di Leyla Bouzid Ahmed 18 anni francese di origine algerina è cresciuto in una banlieue di Parigi. Nelle aule dell’università incontra Farah giovane tunisina vitale e appassionata che si è appena trasferita in Francia. Mentre scopre insieme a lei un corpus di letteratura araba erotica di cui non immaginava l’esistenza Ahmed si innamora di Farah e bench sconvolto da questo desiderio cerca in tutti i modi di resistere. Martedì 7 marzo 2023 ore 21 Sabato 11 marzo 2023 ore 18 Pillole di teatro al cinema FLEE di Jonas Poher Rasmussen Le Pillole di teatro al cinema sono brevi pièce teatrali che preludono a un film il cui soggetto verte sullo stesso tema. Al pubblico sono offerte quindi nella stessa serata due forme di spettacolo con la possibilità di immergersi in una dimensione multidisciplinare ricevendo un racconto affine attraverso due linguaggi espressivi diversi quello performativo e quello cinematografico: il primo di breve durata una pillola teatrale appunto di circa 20 minuti il secondo della normale durata di un film. Il tema di questa pillola è MIGRAZIONI. La breve pièce teatrale che prelude al film è in corso di definizione. A seguire ci sarà il film FLEE di Jonas Poher Rasmussen. Amin ha 36 anni vive in Danimarca è un affermato docente universitario e sta per sposarsi con il suo compagno. Ma proprio poco prima delle nozze il passato torna a fargli visita facendogli ripercorrere gli anni della sua gioventù quando dall’Afghanistan arrivò in nord Europa dopo un lungo viaggio con la speranza di chiedere asilo. Flee è il racconto di una fuga che si trasforma in un inno alla vita e alla libertà un percorso umano intessuto di sfide e gioia contagiosa una cronaca veritiera e poetica della ricerca della felicità che apprendiamo dalla viva voce del protagonista. Un film straordinario che è già nella storia del cinema il primo a essere candidato all’Oscar come miglior film internazionale e al contempo come miglior documentario e miglior lungometraggio d’animazione. Martedì 14 marzo 2023 ore 21 Sabato 18 marzo 2023 ore 18 IL MALE NON ESISTE di Mohammad Rasoulof Quattro storie ambientate nell’Iran contemporaneo per una riflessione sulla pena di morte. Un padre di famiglia che si prende amorevolmente cura della sua famiglia lavora di notte come boia per il regime iraniano. Heshmat è un buon padre e un buon marito attento ai bisogni della famiglia. Ogni mattino si alza presto per andare al lavoro. Quale lavoro? Pouya non se la sente di essere colui che legalmente dovrà sopprimere una vita umana. Cosa dovrà fare per evitare questo compito? Javad non sa che insieme alla sua ufficiale dichiarazione d’amore in occasione del compleanno della fidanzata dovrà confrontarsi con un evento che l’ha scossa profondamente. Bahram è un medico che esercita in una località sperduta e che ha deciso di incontrare per la prima volta la nipote che vive in Germania per rivelarle un segreto.

 dal: 29 dic, 2022 al: 4 apr, 2023
Spettacoli Gran Galà di Capodanno al Teatro Concordia con Marco e Mauro e Luca Frencia

Gran Galà di Capodanno al Teatro Concordia con Marco e Mauro e Luca Frencia

Sabato 31 dicembre sul palco di Venaria Reale si esibisce il duo cabarettistico


Tut a post è un omaggio al Piemonte ma soprattutto ai personaggi che hanno reso importante la regione nello stile canonico di Marco e Mauro che il pubblico apprezza da ormai una trentina d’anni. Con una comicità fatta di gag battute irriverenti spaccati di quotidianità vissuta raccontati con il colore piemontese Tut a post raccoglie i pezzi migliori e più gettonati di Marco e Mauro. Musica divertimento e comicità nel Gran Galà di Capodanno con il nuovo spettacolo del duo cabarettistico torinese e la partecipazione straordinaria di Luca Frencia nel suo music show. A condividere con loro il palco Luca Frencia e la sua band in un travolgente music show: un concentrato di energia dove personalità ed esperienza si incontrano creando un ensemble dinamico e giovanile dal sound frizzante con un repertorio globale dalla tradizione ai ritmi attuali. A mezzanotte brindisi con panettone artigianale in un tris di finger food gourmet in compagnia degli artisti. Sabato 31 dicembre Gran Galà di Capodanno Ore 21.15 accoglienza in teatro Ore 22.15 si alza il sipario con Marco e Mauro Ore 00.00 brindisi in compagnia degli artisti Ore 01 music show con Luca Frencia Biglietti: intero 50 euro d.p. ridotto under 10 euro 25 d.p. Biglietti disponibili su Vivaticket e Ticketone Biglietti: intero 50 euro d.p. ridotto under 10 euro 25 d.p.

 dal: 27 dic, 2022 al: 2 feb, 2023
Spettacoli

"A Christmas Carol Musical” al Teatro Alfieri il giorno di Natale

Il più famoso romanzo di Dickens adattato da Melina Pellicano che firma anche la regia


A Christmas Carol Musical è lo spettacolo protagonista a Torino al Teatro Alfieri proprio nel giorno di Natale. In piazza Solferino riecheggeranno le atmosfere create da Dickens in una doppia replica alle 17 30 e alle 21 inutile dire che ci si sta avvicinando al sold out. In scena la compagnia Bit per la quale si parla di un successo sena precedenti con oltre 70.000 spettatori raggiunti ed ora al quinto tour è un opera originale che mantiene ben saldo l’obiettivo di valorizzare il musical come prodotto di alto livello italiano. Il più famoso romanzo di Natale di Charles Dickens adattato per il teatro musicale da Melina Pellicano autrice e regista con le musiche di Stefano Lori e Marco Caselle è pronto a far sognare anche adulti e bambini di Torino. Sul palco un cast artistico di oltre 20 elementi effetti speciali curati da Alessandro Marrazzo musiche originali 150 costumi ed imponenti scenografie. Melina Pellicano regista e autrice del libretto nell adattamento al musical ha voluto essere il più fedele possibile al romanzo perch la scrittura di Dickens si mostra già di per s molto teatrale.

 dal: 21 dic, 2022 al: 25 mag, 2023
Spettacoli Effetto Marilyn, in scena a Grugliasco dal 26 dicembre all’8 gennaio

Effetto Marilyn, in scena a Grugliasco dal 26 dicembre all’8 gennaio

A partire da un’icona, una donna, una diva per una nuova messinscena, al ritmo di un ciak


Compagnia blucinQue che per il periodo di Natale arricchisce il suo cast di interpreti presenta Effetto Marilyn scritto e diretto dalla coreografa Caterina Mochi Sismondi: 16 gli artisti internazionali sul palcoscenico del Teatro Le Serre in via Tiziano Lanza 31 a Grugliasco. Lo spettacolo debutta lunedì 26 dicembre alle ore 16:30. A seguire Effetto Marilyn sarà in scena per tutto il periodo natalizio nei giorni 27 28 31 dicembre e 1 6 7 8 gennaio. Il 31 dicembre lo spettacolo terminerà prima dello scoccare della mezzanotte quando è previsto un brindisi tutti assieme con il quale daremo il benvenuto al nuovo anno. I biglietti sono acquistabili su Vivaticket al link https: www.vivaticket.com it ticket effetto marilyn 188065 sull’APP blucinQue Nice scaricabile su tutti i dispositivi e sono prenotabili presso la biglietteria di Fondazione Cirko Vertigo scrivendo a [email protected] o telefonando allo 011 07 14 488 biglietto intero 15 euro ridotto 12 euro. Intero per la replica del 31 dicembre 35 euro ridotto 25 euro . Effetto Marylin completa la trilogia al femminile della compagnia blucinQue: dopo Vertigine di Giulietta e Gelsomina Dreams si continua ad indagare una dimensione tra vita e sogno tra dentro e fuori scena portando sempre nel movimento e nelle sonorità di queste creazioni la ricerca di uno spiazzamento anche emotivo disegnato in quadri coreografici. In occasione dei 60 anni dalla scomparsa di Marilyn Monroe si è pensato di rendere omaggio e fare una riflessione sulla vita e il mondo di quest’altra grande icona. Con Effetto si vuol citare il famoso Effetto Notte titolo originale La nuit am ricaine di Truffaut considerata una delle più riuscite pellicole dedicate al cinema stesso in un continuo movimento tra vita e messa in scena parlando di cinema nel cinema. Lo spettacolo a partire dalla storia di Marilyn con una visione in bianco e nero dalla piccola Norma Jeane mette l’accento anche sulla vita della donna e sull’immaginario che Marilyn ha creato tra passato presente e futuro dalla pellicola all’arte visuale dalla Pop Art al mondo dello spettacolo e alla musica nella continua costante frenesia tra la vita privata e quella sotto i riflettori. La scrittura coreografica come quella sonora portano per mano lo spettatore in un viaggio che non è solo rappresentazione della storia di un’attrice ma di un universo quello delle dive luccicante e fastoso quanto tragico ed effimero una riflessione sospesa sul ruolo dell’attore e della fragilità dell’artista in s . Al Teatro Le Serre presentiamo un ampliamento visivo per una futura sintesi del lavoro che svilupperemo nel 2023 con i performer di compagnia spiega la regista e coreografa Caterina Mochi Sismondi autrice degli spettacoli di blucinQue. In scena un esperimento di immagini fatto di più quadri che articolano lo spettacolo in due parti afferma ancora la regista . La prima sezione si ispira al cinema in bianco e nero quello da cui la Monroe iniziò la sua ascesa la seconda parte più colorata e di ispirazione pop attinge alle immagini dell’artista realizzate da Andy Warhol e a personaggi che emergono nell’immaginario collettivo a partire dai grandi divi di Hollywood. Il lavoro in bilico dei corpi vuole mettere in luce lo spiazzamento e il dualismo della vita degli attori degli artisti in un prisma che si apre in questa ricerca a partire dalla vita della diva Marilyn . In un’ora e mezza di spettacolo la compagnia si misurerà oltre che con la danza il teatro e le tecniche circensi con un allestimento che porta l’oggetto di scena a diventare attrezzo acrobatico e gli attrezzi circensi a trasformarsi in scenografia oltre ad un lavoro su musiche live orchestrate da Beatrice Zanin con alcuni degli artisti che cantano e suonano dal vivo sax chitarra basso e flauto traverso. Ha collaborato alle musiche Luca Brusa. Tanti i film e i registi citati durante questa immersione in immagini cinematografiche messe in risalto dalle luci di Massimo Vesco: da Chaplin a Bergman da Billy Wilder a Tornatore fino alla cinematografia più recente.

 dal: 20 dic, 2022 al: 4 mar, 2023