Cronaca

Vent'anni fa moriva l'Avvocato Agnelli: il messaggio commovente di John Elkann su Twitter

“Sei sempre stato il mio supereroe e lo resterai per sempre” le parole del nipote oggi presidente di Stellantis

Vent'anni fa moriva l'Avvocato Agnelli: il messaggio commovente di John Elkann su Twitter
40

Vent'anni fa moriva l'Avvocato Agnelli: il messaggio commovente di John Elkann su Twitter

“Sei sempre stato il mio supereroe e lo resterai per sempre” le parole del nipote oggi presidente di Stellantis

Impossibile dimenticarlo. E, ancora oggi che sono passati vent'anni, lui, Giovanni Agnelli, l'Avvocato, rimane la personalità più forte che Torino abbia mai avuto. Sembra ieri, ma non è così, sono passati ben due decenni, quando l'Avvocato passava sui cieli di Torino con il suo elicottero da corso Marconi alla Pista del Lingotto, per poi ripartire, dopo una riunione fiume con i vertici della Fiat, e volare direttamente sulle piste delle sua Sestriere per dedicarsi a uno dei suoi passatempi preferiti quando non si occupava di affari: lo sci. La Fiat, che insieme con il maestro Valletta ha contribuito a fare diventare la più grande azienda automobilistica del Novecento, e la famiglia, i suoi più grandi amori. Lo sci, appunto, la Juventus, la Ferrari, l'arte i grandi hobby. Il 24 gennaio del 2003 si spegnava all'età di 82 anni Gianni Agnelli dopo una vita al top che gli valse anche i titoli di Sanatore a Vita e Ufficiale del Regio Esercito. “Sei sempre stato il mio supereroe e lo resterai per sempre. Non c'è giorno in cui non senta la tua mancanza ma so che da lassù sei il mio più grande angelo custode". Con queste parole il suo erede forse più simile a lui, John Elkann (figlio di Margherita Agnelli e Alain Elkannn, fratello di Lapo e Ginevra cugino di Andrea Agnelli), presidente di Stellantis, ha voluto ricordare su Twitter il caro nonno nel giorno dell'anniversario della morte. Allegata è una foto del nonno con due dei suoi husky, in tenuta da montagna a Saint Moritz. Nacque il 12 marzo del 1921, figlio di Edoardo Agnelli e di Virginia Bourbon del Monte dei Principi di San Faustino, era il secondo dei sette figli della coppia nonché nipote del fondatore della Fiat, Giovanni Agnelli. A Torino frequentò il Liceo classico Massimo d'Azeglio, dove conseguì la licenza liceale nel 1938. In quello stesso anno intraprese un viaggio negli Stati Uniti, dove visitò New York, Detroit e Los Angeles. Durante il periodo passato in Italia, tra il novembre 1941 e il novembre 1942, proseguì gli studi fino a ottenere la laurea in giurisprudenza, presso l'Università di Torino. Non sostenne mai l'esame da procuratore ma per tutti divenne l'Avvocato: l'uomo che fece grande Torino e che, ancora oggi, la città della Mole rimpiange.

Comments :
  • img
    Lorenzo Peterson
    15th August, 2019 at 01:25 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    15th August, 2019 at 05:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    16th August, 2019 at 03:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

    • img
      Lorenzo Peterson
      17th August, 2019 at 01:25 pm
      Reply

      " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

Leave A Comment :