Socializzare

Second Hand e Vintage: un universo multiforme e alla moda tutto da scoprire

Compratori o venditori, consumatori attenti al proprio impatto sull’ambiente o amanti dei pezzi più iconici, ricercatori di grande qualità in piccoli prezzi

Second Hand e Vintage: un universo multiforme e alla moda tutto da scoprire
465

Second Hand e Vintage: un universo multiforme e alla moda tutto da scoprire

Compratori o venditori, consumatori attenti al proprio impatto sull’ambiente o amanti dei pezzi più iconici, ricercatori di grande qualità in piccoli prezzi

TORINO - Se prima era considerata di nicchia, oggi la moda second hand può dirsi non solo completamente sdoganata, ma anche in voga. Nell’ultimo anno poi, la paralisi che ha colpito il mondo intero, compresi quello della moda e dei consumatori, ha ampliato la risonanza di tale fenomeno.
Era inevitabile che lo stare a casa pressoché h24, a strettissimo contatto con tutta la propria “roba”, (passateci il termine verghiano) portasse a rivalutarne il valore, oggettivo e soggettivo.
Può sembrare assurdo, ma ritrovandosi costretti in quello che dovrebbe essere il proprio ambiente, la propria tana, è possibile non ritrovarsi affatto, sentendosi invece ospiti indesiderati.
Considerando poi che, come ben sapeva Mazzarò, “la roba vuol stare con chi sa tenerla”, non c’è da stupirsi che, in chi si sente sopraffatto da tutti i propri averi, nasca il fervente desiderio di liberarsi di tutto, o di molto, o almeno di ciò che si percepisce come estraneo, magari per fare posto a qualcosa di più affine a sé.
Da qui il boom di app come Vinted, Vestiaire Collective, Depop e simili, che hanno permesso di dare sfogo a questa sete di rinnovamento senza mettere nemmeno un dito fuori casa.
Ciò non significa, però, che le versioni più tradizionali di compravendita second hand siano finite nel dimenticatoio: quando è possibile frequentarli, boutique, negozi (foto in home di Suzy Hazelwood) e mercatini dell’usato continuano ad essere molto gettonati, anche dai ragazzi più giovani, che spesso sono spinti dal desiderio di essere consumatori più consapevoli e di sottrarsi all’omologazione forzata del fast fashion.
Insomma, questo mercato si è prestato nel corso del tempo, e si presa costantemente, a rispondere a esigenze caleidoscopiche, assumendo forme sempre diverse. Ecco perché prossimamente, le indagheremo tutte nel dettaglio, costruendo una sorta di guida utile per esplorare questo vastissimo universo, a livello locale e non.
Iniziamo qui facendo una breve quanto doverosa premessa. Propriamente, si utilizza il termine vintage per indicare qualità e valore di un oggetto, tendenzialmente iconico, risalente almeno a vent'anni prima del momento attuale; in questo modo, lo si distingue rispetto ai prodotti cosiddetti di seconda mano, che sono più giovani e semplicemente sono già usati e trasmessi, in qualsiasi modo, a qualcun altro.

Valentina D’Antino

Comments :
  • img
    Lorenzo Peterson
    15th August, 2019 at 01:25 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    15th August, 2019 at 05:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

  • img
    Tammy Camacho
    16th August, 2019 at 03:44 pm
    Reply

    " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

    • img
      Lorenzo Peterson
      17th August, 2019 at 01:25 pm
      Reply

      " There are many variations of passages of Lorem Ipsum available, but the majority have suffered alteration in some form, by injected humour "

Leave A Comment :